All posts by Andrea Fabozzi

Allarme contagi in parlamento

l sottosegretario agli esteri Riccardo Merlo, senatore eletto in America del sud e iscritto al gruppo del Maie, era stato in commissione esteri alla camera due volte la settimana scorsa. Giovedì ha accusato alcuni sintomi del Covid e ieri è risultato positivo al tampone. La commissione è stata sconvocata, tutti i commissari a partire dal presidente Fassino si sono sottoposti al tampone e sono ora in isolamento. Merlo ha detto di essere stato forse infettato dal suo autista – «il … Continua

L’articolo Allarme contagi in parlamento proviene da il manifesto.

La prima donna dell’Anpi

Alessandria, l’ultimo 25 aprile. Con il lockdown le manifestazioni sono tutte cancellate. Il sindaco leghista ne ha approfittato per comunicare ai cittadini che causa Covid l’omaggio ai caduti lo farà da solo, aggiungendo che la liberazione che intende celebrare è quella dalla pandemia. Carla Nespolo lotta da mesi contro la malattia, il tumore che nella notte tra domenica e lunedì l’ha infine portata via. Ma decide ugualmente di uscire di casa e presentarsi davanti al «campo della gloria», il monumento … Continua

L’articolo La prima donna dell’Anpi proviene da il manifesto.

Vi spiego perché sono meglio i collegi uninominali delle preferenze

Dario Parrini, presidente della commissione affari costituzionali del senato, è l’esperto del Pd in materia di legge elettorale. Perché la soglia di sbarramento al 5% la considerate «non discutibile»? In maggioranza Leu non era d’accordo da principio e andrebbe sentito il parere delle opposizioni. Perché la discussione su come si distribuiscono i seggi tra i partiti l’abbiamo già fatta, è stata oggetto di un lungo negoziato durato mesi e il 5% è il punto di incontro migliore. Per il Pd … Continua

L’articolo Vi spiego perché sono meglio i collegi uninominali delle preferenze proviene da il manifesto.

Zingaretti vuole la terza camera: riforme o basta così

Il Pd presenta un suo progetto di riforma costituzionale che sostituisce il bicameralismo paritario con il tricameralismo. Alla camera, che avrebbe l’ultima parola su tutti gli argomenti, resta affiancato il senato con compiti ridotti e si aggiunge il parlamento in seduta comune. Non più solo per l’elezione del presidente della Repubblica ma per tutti i voti importanti, compresi quelli sulla fiducia – tutte le fiducie – e sui decreti legge: due categorie che insieme rappresentano l’assoluta maggioranza del lavoro parlamentare … Continua

L’articolo Zingaretti vuole la terza camera: riforme o basta così proviene da il manifesto.

Riforme, scontro Pd-M5S: rispunta il conflitto di interessi

Legge elettorale, estensione ai diciottenni del voto per il senato, nuova base elettorale del senato e riduzione dei delegati regionali che nelle nuove camere a 600 concorreranno all’elezione del presidente delle Repubblica. La lista delle riforme che, per rispettare quei «patti» che ancora ieri richiamava il 5 Stelle Crimi, andrebbero approvate a ruota del taglio dei parlamentari è lunga. Ma si tratta di una serie di disegni di legge finiti in coda alla camera dei deputati, lo stesso ramo del … Continua

L’articolo Riforme, scontro Pd-M5S: rispunta il conflitto di interessi proviene da il manifesto.

Senatori M5S positivi, il palazzo chiude

Due senatori del Movimento 5 Stelle sono positivi al Coronavirus. Uno, Francesco Mollame, accusa i sintomi e non frequenta il Palazzo dal 10 settembre. L’altro, Marco Croatti, ha partecipato all’assemblea dei parlamentari grillini giovedì scorso. E così il senato si ferma. Sconvocate le commissioni, compresa la bilancio che sta esaminando il decreto agosto: il presidente, Pesco, è un 5 Stelle che come tutti i senatori del gruppo deve sottoporsi a tampone. Qualche difficoltà nel ristabilire la catena dei contatti. Anche … Continua

L’articolo Senatori M5S positivi, il palazzo chiude proviene da il manifesto.

Inps e Inail, stipendi su. Polemica su Tridico

Né Giuseppe Conte né Luigi Di Maio sapevano niente, dicono. Ma si informeranno, promettono. Il 7 agosto scorso, lo stesso giorno in cui un Dpcm dettava le ultime regole di contenimento del Covid-19, un altro decreto questa volta firmato dalla ministra del lavoro Catalfo con il concerto del ministro dell’economia Gualtieri alzava, fino a raddoppiarlo, lo stipendio del presidente dell’Inps, da 62 a150 mila euro lordi l’anno. La notizia dell’aumento per Pasquale Tridico, economista assai vicino a Di Maio, oltre … Continua

L’articolo Inps e Inail, stipendi su. Polemica su Tridico proviene da il manifesto.

Riforma dei regolamenti, parlamento già in affanno

«Il taglio dei parlamentari consegna a noi e a me una responsabilità molto grande, ovvero quella di far trovare le camere pronte nella prossima legislatura e possiamo farlo con la riforma dei regolamenti» dice il presidente della camera dei deputati Roberto Fico. E assicura che «a breve inizieremo questo lavoro molto corposo». Ma non ha ancora fatto il primo passo, convocando la giunta per il regolamento di Montecitorio. Anzi, non ha ancora nominato il comitato ristretto in seno alla giunta … Continua

L’articolo Riforma dei regolamenti, parlamento già in affanno proviene da il manifesto.

Lo scontro sul proporzionale è rinviato al 2021

Dice Zingaretti che «nel Pd abbiamo discusso sei mesi per cambiare una pessima legge elettorale maggioritaria e ora c’è un punto di approdo, un proporzionale con forte spinta verso la correzione maggioritaria. Non è che ogni mattina noi ripartiamo da zero». Deve dirlo, sorvolando sul fatto che la «pessima legge maggioritaria» l’ha voluta il Pd tre anni fa, perché le conseguenze della vittoria del Sì al taglio dei parlamentari non sono state quelle da lui stesso promesse. La riforma della … Continua

L’articolo Lo scontro sul proporzionale è rinviato al 2021 proviene da il manifesto.

Il Pd vince perdendo, l’astensione premia il Sì

«Il Pd è tornato ad essere il primo partito italiano con quasi il 20% del consenso», annuncia Nicola Zingaretti. Politicamente è il vincitore delle elezioni. Ma solo perché chi perde meno degli altri, o meno di quanto aveva temuto, può dirsi vincitore. Il 20% è un calcolo grossolano, fatto sommando le percentuali di regioni di dimensioni e proposte politiche diverse. Così come l’altro dato che fornisce il segretario Pd in conferenza stampa, secondo il quale «le forze dell’attuale maggioranza sono … Continua

L’articolo Il Pd vince perdendo, l’astensione premia il Sì proviene da il manifesto.