All posts by Veronica Nicosia

Migranti, motovedette italiane soccorrono barcone con 290 persone in acque Sar maltesi

Migranti motovedette italiane porto sicuro

Foto archivio ANSA

ROMA – Le motovedette italiane hanno soccorso un barcone con 290 migranti a bordo nelle acque Sar maltesi, a 32 miglia da Lampedusa, il 15 ottobre. La Guardia Costiera e la Guardia di Finanza sono ora in attesa di un “place of safety”, ovvero un porto sicuro in cui sbarcare.

Le imbarcazioni dei militari italiani sono arrivate in soccorso dopo che La Valletta aveva segnalato il barcone in legno che stava per affondare. Una richiesta di aiuto alle motovedette italiane, mentre quelle maltesi stavano terminando il soccorso di un altro barcone con 75 persone a bordo in difficoltà. 

Malta si è detta disponibile ad accogliere i 250 a bordo delle motovedette salpate da Lampedusa e ha chiesto all’Italia di far intanto sbarcare le persone sull’isola, ma l’hotspot è già pieno. Per la mattina del 16 ottobre a Taranto è atteso intanto lo sbarco di altri 176 migranti che si trovano a bordo della Ocean Viking. (Fonte ANSA e Repubblica)

L’articolo Migranti, motovedette italiane soccorrono barcone con 290 persone in acque Sar maltesi sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Terremoto Sicilia, scossa del 3.8 al largo delle isole Eolie

Terremoto Sicilia Eolie

Terremoto isole Eolie, l’epicentro al largo di Lipari (Credit INGV)

ROMA – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 è stata registrata alle 22:42 di lunedì 14 ottobre al largo delle isole Eolie.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 297 km di profondità ed epicentro 91 km a nordovest di Messina.

Non si segnalano danni a persone o cose. (Fonte ANSA)

L’articolo Terremoto Sicilia, scossa del 3.8 al largo delle isole Eolie sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Temptation Island Vip, Gabriele Franco dà una seconda possibilità a Silvia Tirado

Temptation Island Vip Silvia Tirado Gabriele Franco

Foto archivio

ROMA – Silvia Tirado chiede a Gabriele Franco di tornare insieme durante il falò di confronto dell’ultima puntata di Temptation Island Vip. Un ritorno di fiamma dopo che il single Valerio le ha dato un sonoro due di picche, definendola una donna che l’ha solo usato. Gabriele si commuove alla dichiarazione d’amore di Silvia, scegliendo prima di lasciare il reality da solo e poi, sorprendendo tutti, portandola con sé. I due, quindi, sembrano stare ancora insieme.  

Tutto inizia con il confronto tra Silvia e il single Valerio, con lei che mette distanza tra loro nonostante le ultime settimane vissute insieme. Durante il weekend insieme la connessione tra di loro è pari a zero, ma soprattutto Valerio mostra insofferenza quando si sente usato da lei: “Stai giocando con me, io non sono un pupazzo”. La Tirado gli ricorda che lei è fidanzata: “Che pretendevi? Ho usato questo programma per fare chiarezza dentro me stessa”. Una risposta che fa sbottare Valerio: “Non posso più continuare questo percorso con te”. 

A guardare l’accaduto c’è Gabriele, il figlio di Pippo Franco, che esprime solidarietà a Valerio: “Lui è un bravo ragazzo, Silvia pensa di essere più intelligente degli altri. Io non posso perdonarla”. Poi arriva il momento del confronto tra loro, con la Tirado che dice di essersi “messa in gioco. Mi sono resa conto di averti limitato e in questo sono disposta a migliorare”.

Gabriele risponde ormai in lacrime: “Sono solare e credo di potermi permettere lo scherzo perché di base sono una persona molto seria. L’ho odiata perché l’ho amata e mi ha fatto male. Mi sono reso conto che non è giusto odiare chi hai amato. Adesso sono solo dispiaciuto. L’ho amata con tutto il cuore. Avrei fatto qualsiasi cosa per lei e lei lo sa. Non so cosa sia successo, non l’ho riconosciuta. Queste cose mi hanno sconvolto, non so più cosa provo, forse solo dolore”.

Tutto sembra destinato a concludersi con una separazione, ma a sorpresa Silvia proclama il suo amore e chiede scusa: “All’inizio non mi sono resa conto di cos’è accaduto. Valerio era il mio punto di riferimento. Adesso mi dispiace vedere Gabriele che piange. Mi sentivo di fare e l’ho fatto, non ho pensato alle conseguenze. All’inizio non pensavo a Gabriele, poi con il passare dei giorni mi sono resa conto”.

La Tirado si professa innamoratissima di Gabriele e mentre lui piange, prova a riconquistarlo, ma tutto sembra finito e lui decide di lasciare Temptation Island Vip da solo: “Non la sento più mia. Non lo posso accettare io, non lo possono accettare i miei genitori”. Ma Silvia lo insegue mentre lui lascia la spiaggia: “Non ce la faccio senza di te. Ho sbagliato ma adesso basta”.

Insomma, la separazione è effettiva. Eppure, quella corsa di Silvia, convince Gabriele a darle una seconda possibilità: “Provo ancora qualcosa per lei ma non sono in grado di perdonarla, non sono pronto”. Lei ritenta di conquistarlo: “Ho una voglia assurda di stare con te”. Alla fine, Gabriele cede ed esce con Silvia dal reality: “Non se lo merita ma le do una possibilità”. (Fonte Mediaset)

L’articolo Temptation Island Vip, Gabriele Franco dà una seconda possibilità a Silvia Tirado sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Temptation Island Vip, Alex Belli perdona Delia Duran. Lei: “Per Riccardo solo attrazione”

Temptation Island Vip Delia Duran Alex Belli

Foto archivio

ROMA – Delia Duran e Alex Belli lasciano insieme il reality di Temptation Island Vip. Lui perdona le effusioni di lei con il single Riccardo.

D’altronde proprio Delia ha ammesso di aver provato attrazione per il single, ma che il suo amore era solo per Alex. Parole a cui lui, che per ripicca ha scambiato effusioni con la single Veronica, sembra credere: i due innamorati restano insieme al termine del falò di confronto dell’ultima puntata del 14 ottobre.

Delia ha prima pianto vedendo un video di Alex con Veronica, una reazione ritenuta finta anche da Serena Enardu, che le ricorda: “Tu hai fatto di peggio”. Poi è il momento del faccia a faccia e lei ammette: “Sono venuta qui per dimostrare che l’amore che provo per te è immenso, che non c’è attrazione fisica che possa distrarmi. C’è stata un’attrazione per Riccardo. Ho capito che mi mancavi, che anche se fossi stata dall’altra parte del mondo non ti avrei mai tradito”.

Belli le ha risposto: “Tu eri in mezzo agli squali. Io mi sono guardato dentro, tu non l’hai fatto. Non ti rendi conto della pericolosità di quello che fai e che dici”. E lei replica: “In lui vedevo te. Mi mancava il tuo affetto, mi mancava la tua pelle”.

Tra i due fidanzati riuniti scatta il bacio, lasciando perplessa e sorpresa anche la conduttrice Alessia Marcuzzi. Un falò di confronto che dura pochissimo, con Delia e Alex che lasciano la spiaggia di Temptation Island Vip uniti. (Fonte Mediaset)

L’articolo Temptation Island Vip, Alex Belli perdona Delia Duran. Lei: “Per Riccardo solo attrazione” sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Trump sanziona Turchia per attacchi in Siria: “Dazi per distruggere la loro economia”

Donald Trump Turchia sanzioni siria

Donald Trump (Foto archivio ANSA)

ROMA – Donald Trump annuncia pesanti sanzioni contro la Turchia che ha attaccato in Siria. Il presidente degli Stati Uniti, che ha visto la Turchia attaccare la Siria subito dopo il ritiro proprio delle forze armate Usa.

Dopo essere stato criticato per il ritiro delle truppe, a cui è seguito l’attacco turco di Ankara, anche i più fedeli alleati repubblicani sono furiosi col presidente Usa, che corre ai ripari annunciando su Twitter un ordine esecutivo a breve con un pacchetto di sanzioni che, a suo avviso, potrebbero mettere in ginocchio l’economia turca.

Si tratta di sanzioni personali contro non meglio precisati “dirigenti ed ex dirigenti del governo di Ankara e chiunque contribuisca alle azioni destabilizzanti della Turchia nel nordest della Siria”. Ma anche di un aumento dei dazi sull’acciaio sino al 50%, come prima della riduzione di maggio. Inoltre gli Usa metteranno fine ai negoziati per un accordo commerciale da 100 miliardi di dollari.

Il capo del Pentagono Mark Esper ha quindi annunciato che la prossima settimana gli Stati Uniti chiederanno alla Nato di prendere misure collettive e individuali, economiche e diplomatiche contro la Turchia per la sua “inaccettabile” offensiva in Siria, che minano la lotta all’Isis.

Il provvedimento di Trump consentirà di introdurre anche “altre potenti sanzioni a coloro che sono coinvolti in gravi abusi dei diritti umani, che ostacolano il cessate il fuoco, impediscono agli sfollati di ritornare a casa, rimpatriano forzatamente i rifugiati o minacciano la pace, la sicurezza o la stabilità in Siria”. “Sono totalmente pronto a distruggere rapidamente l’economia turca se i leader turchi continuano su questa strada pericolosa e distruttiva”, minaccia il tycoon.

“La Turchia non deve mettere a rischio” i risultati della lotta all’Isis, dopo la liberazione del 100% del territorio del Califfato, avvisa il presidente. “Sono stato perfettamente chiaro con il presidente Erdogan: le azioni della Turchia stanno accelerando la crisi umanitaria e preparando le condizioni per possibili crimini di guerra”, ammonisce. “La Turchia deve garantire la sicurezza dei civili, incluse le minoranze religiose ed etniche, ed è ora, o forse in futuro, responsabile per la detenzione di terroristi dell’Isis nella regione”, prosegue.

Infine assicura che le truppe Usa ritirate dalla Siria “saranno ora schierate altrove e resteranno nella regione a monitorare la situazione e a prevenire che si ripeta quanto successo nel 2014, quando la minaccia trascurata dell’Isis si è diffusa attraverso la Siria e l’Iraq”. Inoltre “un piccolo numero di forze Usa resterà nella base di Al Tanf nel sud della Siria per continuare a eliminare ciò che resta dell’Isis”.

Trump continua a lanciare messaggi contraddittori, provocatori o imbarazzanti sui curdi, alleati Usa nella lotta all’Isis ora abbandonati all’offensiva di Erdogan. “Chiunque voglia aiutare la Siria a proteggere i curdi va bene per me, che sia la Russia, la Cina o Napoleone Bonaparte. Spero che tutti facciano bene, noi siamo a 7000 miglia di distanza”, cinguetta, dopo aver difeso la decisione di ritirare le truppe come “una scelta intelligente”.

Ora sono tutti contro di lui, compreso l’establishment del partito: “Abbandonare questa battaglia ora e ritirare le forze Usa dalla Siria ricreerà le condizioni per la cui eliminazione abbiamo lavorato duro e causerà la rinascita dell’ Isis”, ha accusato il leader dei senatori repubblicani Mitch McConnell, finora uno dei più stretti alleati del presidente.
“Un ritiro del genere – ha rincarato – creerà anche un più ampio vuoto di potere in Siria che sarà sfruttato da Iran e Russia, un esito catastrofico per gli interessi strategici degli Stati Uniti”. Altro che ‘America first’. (Fonte ANSA) 

L’articolo Trump sanziona Turchia per attacchi in Siria: “Dazi per distruggere la loro economia” sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Temptation Island Vip, Delia Duran piange per Alex Belli. Serena: “Tu hai fatto peggio”

Temptation Island Vip Alex Belli Delia Duran

Foto archivio

ROMA – La seconda coppia ad affrontarsi nel falò di confronto di Temptation Island Vip per l’ultima puntata in onda il 14 ottobre è quella formata da Delia Duran e Alex Belli. La Duran guardando un video nel pinnettu che mostra Alex con la single Veronica inizia a piangere, ma la sua reazione risulta così forzata che Serena Enardu sbotta: “Tu hai fatto di peggio”.

Delia ha stretto un rapporto molto particolare con il single Riccardo. Un’amicizia che però sembra sia andata oltre. Alex ha ammesso di essere molto geloso della sua donna e vederla così vicina a Riccardo potrebbe averlo infastidito. Guardando un video nel Pinnettu, in cui Delia e Riccardo ballano un tango appassionato con tanto di rosa rossa, passata di bocca in bocca, Alex sarebbe esploso: “Andiamo a fare sto ca..o di falò che mi sono rotto i co….oni. Dai su, forza e coraggio”.

Proprio per questo motivo quando Delia piange guardando il video di Alex che si avvicina alla single Veronica, non solo i telespettatori sui social definiscono esagerata la sua reazione, ma anche le stesse compagne di avventura della Duran. Persino Serena Enardu, fresca di separazione da Pago per vedere cosa potrà accadere col single Alessandro, non si lascia impietosire dalle lacrime di Delia: “Non puoi avere questa reazione. Tu hai fatto l’impossibile, lui ha fatto una cosina e reagisci così?”. Delia sembra non comprendere: “Non ho fatto niente”. Ma Serena perde la pazienza: “Non prendiamoci per il c***. Tu hai fatto diverse caz***. Pronto? Mi ascolti?”. (Fonte Mediaset)

L’articolo Temptation Island Vip, Delia Duran piange per Alex Belli. Serena: “Tu hai fatto peggio” sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Temptation Island Vip, Serena Enardu lascia Pago e torna dal single Alessandro

Serena Enardu Pago Temptation Island Vip

Foto archivio

ROMA – Serena Enardu e Pago si sono lasciati. Il falò di confronto a Temptation Island Vip tra la ex tronista e il cantante termina con la peggiore delle rivelazioni alla conduttrice Alessia Marcuzzi. Serena non ama più Pago e lui se ne va da solo. Lei, invece, torna dal single Alessandro.

Il falò di confronto tra i due nell’ultima puntata del reality show delle coppie è più acceso che mai. Serena ammette di aver passato bei momenti col single Alessandro, scatenando la reazione di Pago: “Se a te piace un’altra persona voglio capire che cosa stiamo a fare a discutere io e te? Devi dirmi perché, cosa vuol dire questo mi piace e questo sto bene, lo devi dire”.

Ma Serena replica: “Sono stati venti giorni in cui sono stata bene, felice ed ascoltata da una persona. Ho bisogno di essere abbracciata, coccolata, mi basta quello. Ammetto che non stavo pensando a te, ho sempre messo avanti te, la tua sofferenza, molte volte quando ti ho detto ti amo molto più di quanto mi ami, anche se ci sono periodo difficili, io faccio di tutto, lasciando perdere la mia felicità per la tua. Mi dispiace, ma io stavo bene”.

La Marcuzzi ha chiesto a Serena cosa provasse durante l’ultima puntata del reality show delle coppie e lei risponde: “Oggi non so cosa provo. Ho una paura folle di tornare a quello che ero prima. Abbiamo provato mille volte, io prima non ero felice, non era un rapporto di amore, di complicità… Io a volte mi sono impegnata perché io a lui ci tengo tantissimo e mi sono sforzata anche di prendermi in giro, perché lui è una persona che merita di essere amato come vuole lui. Però entrano in gioco dinamiche che non puoi gestire”.

Poi in lacrime Serena Enardu aggiunge: “Io vorrei amare come ama lui, il suo è un amore incondizionato. Io vorrei provare queste cose per lui, firmerei ora, ma non è così!”. Alla domanda di Alessia se vuole lasciare Temptation Island Vip con lui oppure no, la risposta è ormai scontata e Pago se ne va da solo.

Dopo il falò, Serena chiede di poter incontrare il single Alessandro e abbracciandolo dice: “Non sto bene, è stato molto difficile. Mi dispiace molto. Lui ha ragione, avrei dovuto mettere fine alla nostra storia prima. Io speravo di continuare a provare quello che non provavo più. Lui sarebbe stato disposto a riprovarci ma adesso non me la sento”.

Poi il tentatore si sbilancia: “Voglio far parte della tua felicità”. I due si abbracciano, pronti a vivere il loro rapporto lontani dalle telecamere, e una nuova coppia sembra essere nata. Una reazione da parte della Enardu che scatena un’ondata di affetto e solidarietà al povero Pago. (Fonte Temptation IslandVip/Mediaset)

L’articolo Temptation Island Vip, Serena Enardu lascia Pago e torna dal single Alessandro sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Povia ricoverato in ospedale: “Sarò operato, ho paura ma sono in buone mani”

Povia ospedale operazione instagram

Il cantante Povia annuncia su Instagram la sua operazione in ospedale

ROMA – Il cantante Povia è stato ricoverato in ospedale e dovrà essere operato. Ad annunciarlo è lo stesso cantante, che nel 2006 ha vinto il Festival di Sanremo, in un post pubblicato sulla sua pagina Instagram.

Povia si mostra nel letto di una struttura sanitaria e scrive: “Sono in ospedale…pronto per essere operato domattina per una cosa che nel nel tempo si è aggravata. Ho paura ma sono in buone mani, qui c’è un team fantastico. Al risveglio vi leggerò”.

Poi aggiunge: “Mi hanno sempre chiesto qual è la mia canzone più bella, ora lo posso dire…questa, ascoltatela vi emozionerà. Mettete commenti belli eh!! Tornerò quando starò meglio e spero col cuore che arriveranno buone notizie. #sognounfuturomagico (vi voglio bene eterni bambini)”. Tantissimi i commenti dei suoi follower che gli augurano una pronta guarigione. (Fonte Instagram)

L’articolo Povia ricoverato in ospedale: “Sarò operato, ho paura ma sono in buone mani” sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Vittorio Brumotti e la troupe di Striscia la Notizia aggrediti a Vicenza

Vittorio Brumotti Striscia la notizia vicenza aggressione

Vittorio Brumotti (Foto archivio ANSA)

ROMA – Nuova aggressione a Vittorio Brumotti e alla sua troupe di Striscia la Notizia il 14 ottobre a Campo Mazio, quartiere dello spaccio di Vicenza. L’inviato stava girando un servizio per Canale 5 quando è stato aggredito dai pusher, che gli hanno lanciato pietre e addirittura biciclette. Anche alcuni cittadini nel parco hanno reagito aggredendo Brumotti e la troupe, minacciandoli anche di morte.   

Secondo la ricostruzione fornita dal Gazzettino, che pubblica anche un video, Brumotti stava girando un servizio nel parco di fronte alla stazione ferroviaria. Già l’11 ottobre era fuggito dalla stazione per un’aggressione, ma stavolta la situazione è andata via via a peggiorare.

Nel servizio Brumotti dichiara: “Hanno cocaina a non finire e la loro particolarità è che si muovono in bicicletta, con la droga nascosta nella bocca. I passanti e i frequentatori del parco, ogni giorno, sono costretti a dribblare gli spacciatori”.

La reazione dei pusher in un primo momento è stata quella di fuggire, poi sono tornati armati di sassi e hanno iniziato a tirarli contro l’inviato di Striscia e la sua troupe, che con le telecamere ha ripreso anche la reazione di alcuni cittadini, che hanno insultato Brumotti prima di aggredire il suo operatore. (Fonte Il Gazzettino)

L’articolo Vittorio Brumotti e la troupe di Striscia la Notizia aggrediti a Vicenza sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Manovra, slitta termine per le partite Iva: 3 miliardi in più di copertura

Manovra rinvio Iva quota 100

Foto archivio ANSA

ROMA – Slitta il termine per le partite Iva e spuntano 3 miliardi di copertura in più nella bozza della prima manovra del governo Conte bis. Stop alle detrazioni per i più ricchi, tassa sulla fortuna, rincari sul fumo e una plastic tax, un nuovo balzello sugli imballaggi e contenitori di plastica inquinanti per spingere abitudini green.

Luigi Di Maio rassicura su quota 100, ma intanto tra le misure spuntano una miriade di mini-tasse, alcune onnipresenti a ogni sessione di bilancio, come quelle su tabacchi e giochi, altre che rispondono alla nuova anima ecologista verso cui si vuole spingere il Paese.

Con una sorpresa annunciata a tarda sera dal ministero dell’Economia per far quadrare i conti: arriva un maxi slittamento, dal 16 novembre al 16 marzo, della rata per il pagamento delle imposte sulla dichiarazioni delle partite Iva, che sposta 3 miliardi utilissimi ai fini dei conti pubblici del 2020. Tra le ipotesi è circolata anche quella di un aumento delle accise sul diesel, che ha trovato, al momento, il muro di Italia Viva. E una sulle sim aziendali che invece, incontra la netta contrarietà M5s.

Per i cittadini, che rischiano di pagare di più le sigarette o il pieno dell’automobile, o di vedersi ridotte le vincite su lotterie e scommesse, si prepara una piccola rivoluzione: anche la ricevuta del parrucchiere o dell’idraulico, o il conto del ristorante, si potranno scontare dalle tasse, se si opterà per il pagamento con carte e bancomat.

Archiviata l’ipotesi di cashback su tutti gli acquisti con moneta elettronica, tramontato insieme all’idea di una rimodulazione dell’Iva, si fa strada infatti una nuova detrazione (al 10% o al 19%) su una serie di nuove spese, in aree “più a rischio evasione”, di cui beneficerà solo chi fa pagamenti tracciabili. Anche le altre detrazioni, quelle già in vigore, dalla scuola o lo sport per i figli, alle spese mediche a quelle per i funerali, potrebbero essere legate alla tracciabilità della spesa, sulla falsariga di quanto già accade con i vari bonus per le ristrutturazioni edilizie.

Ecobonus, bonus sui lavori e anche sulla risistemazione del verde dovrebbero essere prorogati di due anni, così come si dovrebbe allungare la scadenza (ora prevista al 2021) per il bonus rinforzato per gli interventi antisismici. Nel 2020 si dovrebbe avviare anche una prima revisione delle tax expenditures, legando al reddito gli sconti: le detrazioni dovrebbero iniziare a ridursi per i redditi oltre i 100-120mila euro per azzerarsi per i ‘super-ricchi’.

Un intervento di “equità” fiscale che riguarderebbe solamente “l’1% dei contribuenti” che ricadono nelle fasce più alte di reddito. E che avrebbe i suoi effetti sui conti pubblici solo a partire dalle dichiarazioni 2021 sui redditi 2020.
Alcuni interventi rischiano di sollevare proteste: il comparto del gioco, ad esempio, è già in allarme, così come Assobibe per la paventata sugar tax, che al momento però non sarebbe entrata nel menù.

Meno osteggiata potrebbe essere invece la plastic tax, un prelievo che potrebbe essere anche superiore agli 0,2 euro per kg ipotizzati inizialmente, e che si abbina al agli incentivi per i prodotti sfusi già previsti dal decreto Clima con l’obiettivo di promuovere abitudini più eco-sostenibili.

Il puzzle delle coperture, comunque, si definisce solo a tarda sera quando il ministero dell’economia annuncia che nel decreto fiscale è prevista una maxi proroga di pagamenti per le partite Iva, quelle sottoposte ai nuovi Isa (che hanno sostituto gli studi di settore) e quelle con pagamento forfettario. Vale 3 miliardi e aiuta a pagare le ultime poste previste.

Per ora, si contano un aumento da circa 300 milioni della dote per il taglio del cuneo fiscale (che passerebbe da 2,7 a 3 miliardi), i fondi per eliminare il superticket (circa 500 milioni) e i circa 900 milioni aggiuntivi (da dividere nel biennio 2020-21) per il rinnovo del contratto del pubblico impiego.

Sul fronte fiscale il decreto che accompagna la manovra indica un recupero di evasione da circa 3,3 miliardi tra stretta sulle compensazioni fiscali e lotta alle frodi Iva sui carburanti, cui si aggiungerà 1 miliardo dalle compensazioni Inps (anche se nei calcoli del presidente Pasquale Tridico da questa voce si potrebbero ricavare fino a 5 miliardi).

Ci sono poi i 600 milioni della web tax, che dovrebbe scattare dal 1 gennaio, i 5-600 milioni di aumenti su giochi e sigarette, e un extragettito Iva non calcolato nelle stime della nota di Aggiornamento al Def che, secondo la maggioranza, dovrebbe consentire di raggiungere lo 0,4%, cioè circa 7,2 miliardi, di entrate aggiuntive e lotta all’evasione. (Fonte ANSA) 

L’articolo Manovra, slitta termine per le partite Iva: 3 miliardi in più di copertura sembra essere il primo su Blitz quotidiano.