Pupi, sceneggiata e Belcanto, le geniali riscritture di Roberto De Simone

«Ma adesso, arrivati finalmente al Trianon, chiamati per misteriose vie a recitare da un mondo all’altro ‘sta Cantata con un pubblico assente in pandemia senza fischi e senza battiti di mano senza chi ci senta e chi ci veda, alla cieca, considerando queste esibizioni una partita a tressette con il morto…». Così recita Razzullo, una maschera napoletana, uno straordinario mutevolissimo Oscar Di Maio, a metà dello spettacolo, il testo originale, in napoletano, è stato qui tradotto in italiano. La maschera … Continua

L’articolo Pupi, sceneggiata e Belcanto, le geniali riscritture di Roberto De Simone proviene da il manifesto.