Tra spettri e battaglie Giorgio Battistelli riflette sull’infelicità della Storia

Il Teatro dell’Opera di Roma inaugura la sua stagione 2021-2022 come ogni teatro dovrebbe inaugurarla: con un’opera nuova, fresca d’inchiostro. Un tempo ciò era tradizione di tutti i teatri del mondo, anche perché il repertorio era costituito soprattutto da opere contemporanee, oggi lo è di pochissimi teatri, di nessuno in Italia. A Roma, l’ultima volta è stata nel 1901, con Le Maschere di Mascagni, che fu data simultaneamente anche in altri sei teatri: come lancio pubblicitario (la pubblicità non è … Continua

L’articolo Tra spettri e battaglie Giorgio Battistelli riflette sull’infelicità della Storia proviene da il manifesto.