Sfumature di spregiudicatezza nei ritratti di donna verdiani

Giunto alla 57esima edizione, il Macerata Opera Festival festeggia i cento anni dalla conversione in luogo di spettacoli teatrali dell’arena in cui si svolge, oggi nota come Sferisterio, inaugurata quasi duecento anni fa per il gioco della «palla al bracciale». Nel 1921 il conte Pier Alberto Conti allestì Aida di Giuseppe Verdi per amore della moglie, il soprano Francisca Solari, che vestiva i panni della protagonista. L’avventura lirica maceratese nasce dunque per amore di una donna e attorno a un … Continua

L’articolo Sfumature di spregiudicatezza nei ritratti di donna verdiani proviene da il manifesto.