All posts by Manolo Lanaro

M5s, Crimi: “Stati generali sono ‘stop and go’ per andare avanti più uniti e forti di prima”

“Il M5s è un unicum non solo nel panorama politico italiano, ma anche in Europa e nel mondo. È un Movimento che è riuscito a convogliare il percorso movimentista di persone che hanno voluto dare un forte segnale di discontinuità e che sono entrati nelle istituzioni cercando di mantenere quell’anima movimentista”. Queste le parole del capo politico del M5s, Vito Crimi, intervenendo in videocollegamento alla presentazione di una ricerca in Senato sulla ‘Cultura politica del Movimento 5 stelle dopo il coronavirus’. “La più grande sfida che abbiamo davanti – prosegue- è come conciliare l’essere nelle istituzioni con quell’intensa forza di cambiamento che abbiamo all’interno. Questo percorso porta sempre a interrogarsi e a evolversi, a non stare fermi su proprie posizioni nei confronti delle istituzioni e dei cittadini. Il cambiamento in questi anni si è percepito, abbiamo anche un po’ contaminato le altre forze politiche”. Per Crimi “gli Stati generali saranno un momento di riflessione, analisi, verifica, un passaggio di grande maturità”, “uno ‘stop and go’, ma per andare avanti più forti di prima. Conto che da questi stati generali usciamo uniti”.

L’articolo M5s, Crimi: “Stati generali sono ‘stop and go’ per andare avanti più uniti e forti di prima” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Coronavirus, Conte: “Abbiamo evitato la falsa dialettica tra tutela della salute e tutela dell’economia”

“Abbiamo evitato di cadere nella trappola della falsa dialettica tra la tutela della salute e la tutela dell’economia. Questo dobbiamo tenerlo presente di fronte alla curva dei contagi”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte all’assemblea annuale dell’Ania, l’associazione che riunisce le imprese assicuratrici. “La curva dei contagi – ha poi spiegato il presidente del Consiglio- è in preoccupante risalita ma abbiamo esteso l’intensa rete di protezione per dare una risposta sanitaria efficace e proteggere il nostro tessuto sociale per attutire le ripercussioni dell’improvvisa fase recessiva. Il governo è ben consapevole che la programmazione di impresa richiede tempi lunghi e certezze. Il governo è cosciente che è ancora necessario garantire un forte sostegno all’occupazione in questa fase incerta”

L’articolo Coronavirus, Conte: “Abbiamo evitato la falsa dialettica tra tutela della salute e tutela dell’economia” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Mes, Conte: “Vantaggio in termini di interessi molto contenuto e rischio stigma. Lo chiederemo solo se avremo fabbisogno di cassa”

“Il Mes non è una panacea. I soldi del Mes sono prestiti, non possono finanziare spese aggiuntive, si possono coprire spese già fatte in cambio di un risparmio d’interessi. Va a incrementare il debito e quindi va coperto”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi sul nuovo dpcm. Il risparmio sarebbe “molto contenuto“. In più, ha aggiunto, che “se avremo bisogno un fabbisogno di casa, ha senso, altrimenti no. C’e’ un rischio, lo ‘stigma’, non quantificabile: Sure l’hanno preso una decina di Paesi, il Mes nessuno”.

L’articolo Mes, Conte: “Vantaggio in termini di interessi molto contenuto e rischio stigma. Lo chiederemo solo se avremo fabbisogno di cassa” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Scuole, ristoranti, palestre e sport. Ecco tutte le novità presentate da Conte nel nuovo Dpcm

I sindaci potranno chiudere via e piazze per evitare assembramenti. I ristoranti chiuderanno alle 24, con un massimo di sei persone. E le attività scolastiche continueranno in presenza perché “asset fondamentale del nostro Paese”. Ecco, nel video, tutte le misure annunciate dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, contenute nel nuovo dpcm che si prefigge di edulcorare il quadro epidemiologico in Italia.

L’articolo Scuole, ristoranti, palestre e sport. Ecco tutte le novità presentate da Conte nel nuovo Dpcm proviene da Il Fatto Quotidiano.

Di Nicola (M5s): “Nel giornalismo c’è emergenza democratica, editori impuri non interessati al prodotto. Menefreghismo dal Parlamento”

“Nel sistema dell’informazione c’è un’emergenza democratica: la quasi totalità degli editori dei giornali e tv italiane sono in mano ad imprenditori che non sono interessati ai prodotti editoriali e i giornali sono spesso una semplice articolazione di condizionamento politico e spesso di ricatto politico. Perché, come disse una volta uno di loro, in Italia se non ti fai un giornale non puoi fare l’imprenditore”. Così il senatore del Movimento 5 stelle Primo Di Nicola, vicepresidente della Commissione di Vigilanza Rai, durante una conferenza stampa a sostegno dei giornalisti del Gruppo editoriale Riffeser (Qn, Quotidiano.net, Resto del Carlino, Nazione e il Giorno). I cronisti hanno lanciato un appello per rimettere mano alla legge 416, che disciplina il ricorso ai finanziamenti pubblici per il risanamento delle imprese editoriali, supportato sia dal senatore M5s che dal deputato di Leu, Stefano Fassina, che ha sottolineato: “Non è possibile che lo Stato e le Regioni elargiscano aiuti molto consistenti, senza pretendere dagli editori piani vincolanti di rilancio per il quale hanno ottenuto i finanziamenti”.

“Se uno fa l’editore in modo accessorio, mentre fa guadagni con altre attività, è chiaro che non è interessato al prodotto giornalistico. E con gli schiavi in redazione è del tutto evidente che i piani di rilancio non arrivano”, ha aggiunto Di Nicola, che ha affrontato anche il problema della “schiavitù” tra i collaboratori dei quotidiani che spesso devono realizzare “anche 5 articoli al giorno per arrivare a 20 euro”. E sulla sua proposta contro le liti temerarie ha aggiunto: “Vi racconto anche qui del menefreghismo e della trascuratezza con cui la classe politica, e anche questo Parlamento, continua a seguire i problemi del giornalismo…appena arrivato ho proposto il provvedimento. Era stato calendarizzato il 16 gennaio scorso e misteriosamente – ma nemmeno troppo – scalendarizzato. E oggi, dopo aver perso dieci mesi, è stato ricalendarizzato ma con alcuni condizionamenti. Anche questo è un problema di libertà di stampa”.

L’articolo Di Nicola (M5s): “Nel giornalismo c’è emergenza democratica, editori impuri non interessati al prodotto. Menefreghismo dal Parlamento” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Recovery Fund, Conte: “Europa sia unita e determinata, no rinvii. Evitare che risorse europee per l’emergenza vadano sprecate”

“L’Europa è chiamata a rimanere unita, insieme dobbiamo essere quanto più determinati in questa fase di recrudescenza continentale del Covid 19 e di auspicato rilancio delle nostre economie”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, riferendo in Senato in vista del prossimo Consiglio europeo. “Da parte europea dobbiamo continuare a lavorare speditamente sul piano dell’attuazione normativa del programma Next Generation EU – e spiega – tutti gli Stati membri devono agire con coerenza, lealtà nel rispetto dell’impegno politico assunto con la decisione del Consiglio europeo dello scorso 21 luglio. È obbligo innanzitutto morale, per non dimenticare le migliaia di vittime della pandemia e per offrire una prospettiva migliore alle nuove generazioni di europei. Continuiamo quindi a sostenere lo sforzo profuso dai vertici delle istituzioni comunitarie, dalla presidenza di turno tedesca del Consiglio dell’Unione europea volto ad evitare rinvii dell’operatività di Next Generation Eu e del nuovo quadro finanziario pluriennale. In particolare che possano generarsi ritardi a causa di un utilizzo divisivo di principi e regole come quelli relativi allo stato di diritto, sulla cui applicazione il Consiglio europeo ha già adottato le sue decisioni il 21 luglio scorso”. Per il Presidente del Consiglio “bisogna “evitare che le risorse europee per l’emergenza Covid vadano sprecate” – ed aggiunto – il governo condivide l’invito del Parlamento a concentrare le risorse su un numero ridotto di risorse e sta sviluppando le sei mission con sui è organizzato il piano”.

L’articolo Recovery Fund, Conte: “Europa sia unita e determinata, no rinvii. Evitare che risorse europee per l’emergenza vadano sprecate” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Monti a Conte: “Mi permetto di suggerirle di avvalersi del Mes. Senza non si può avere un sistema sanitario moderno”

“Non dovrebbe esserle difficile arrivare alla conclusione che se non ci si avvale del Mes non si può avere un sistema sanitario moderno. Lo ha fatto Cipro che ha una condizione economica migliore di quella italiana e non c’è ragione perché lei non si spenda per mostrare che è strettamente complementare alla politica del governo italiano fare questo passo, anche perché si tratta di fondi per la sanità. Mi permetto di darle questo suggerimento“. Lo ha detto il senatore a vita Mario Monti, intervenendo in Aula al Senato, rivolgendosi al premier Giuseppe Conte dopo le sue comunicazioni a Palazzo Madama in vista del prossimo Consiglio europeo

L’articolo Monti a Conte: “Mi permetto di suggerirle di avvalersi del Mes. Senza non si può avere un sistema sanitario moderno” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Covid, Conte: “Quella del trasporto pubblico è situazione critica, investiremo per risolverle e far viaggiare le persone in sicurezza”

“Quella del trasporto pubblico è una situazione critica, al di là dei tanti sforzi fatti: è chiaro che ci sono momenti in cui è inevitabile che si verifichino affollamenti, dobbiamo evitarli. Continueremo a monitorare la situazione e a investire per fare in modo che le persone possano viaggiare in condizioni di assoluta sicurezza”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso di una conferenza stampa convocata a palazzo Chigi per spiegare le nuove misure del Dpcm

L’articolo Covid, Conte: “Quella del trasporto pubblico è situazione critica, investiremo per risolverle e far viaggiare le persone in sicurezza” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Covid, Conte: “Dpcm torsione democratica? Agito sempre nel rispetto dei principi costituzionali”

“Cosa significa torsione della democrazia? Noi abbiamo fatto tutto quello che è necessario fare compatibilmente con la Costituzione per far fronte a una pandemia, noi abbiamo il dovere prioritario di tutelare la vita e la salute dei cittadini oltre a evitare che l’economia vada a rotoli. Le nostre misure sono nel segno dell’adeguatezza e della proporzionalità”. Così il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi ha ai cronisti che gli chiedevano un commento sulle critiche arrivate dall’opposizione

L’articolo Covid, Conte: “Dpcm torsione democratica? Agito sempre nel rispetto dei principi costituzionali” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Cittadella della pace, Conte elogia l’associazione che promuove la cultura della non-violenza: “Fonte d’ispirazione per i governi”

Dopo l’ultimo intervento pubblico di Liliana Segre sulla sua deportazione e detenzione nei campi nazisti, è stata inaugurata questa mattina a Rondine la “Cittadella del Terzo Millennio” con l’apertura dei nuovi spazi de “Il Bastione” e della “Scuola del Terzo Millennio” dedicati alla formazione e alla convivenza dei giovani italiani e internazionali di Rondine. Si tratta di un progetto di ampliamento e trasformazione del polo formativo della Cittadella della Pace, nato per soddisfare la crescente domanda di formazione sui temi del confronto interculturale e la gestione del conflitto. “Una risposta – ha detto Franco Vaccari, fondatore e presidente di Rondine Cittadella della Pace – alle sfide umane, sociali, ambientali, politiche ed economiche del terzo millennio”. Al taglio del nastro erano presenti, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per il quale questo progetto deve diventare d’ispirazione per tutti i governi“, Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, che ha affermato l’importanza della Cittadella “per la formazione dei futuri leader“. Presenti anche Gaetano Manfredi, ministro dell’Università e della Ricerca, Luciana Lamorgese, ministra dell’Interno, Stefania Giannini, vicedirettrice dell’Unesco con delega all’educazione, Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane e il cardinale Gualtiero Bassetti.

L’articolo Cittadella della pace, Conte elogia l’associazione che promuove la cultura della non-violenza: “Fonte d’ispirazione per i governi” proviene da Il Fatto Quotidiano.