Telefonata tra la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Stando alla nota di palazzo Chigi il colloquio ha permesso di fare il punto sullo stato delle relazioni bilaterali e sui principali scenari di crisi internazionali in vista del vertice G7 che si terrà in Puglia dal 13 al 15 giugno. Nella conversazione Meloni ha colto l’occasione per ringraziare il suo interlocutore per aver confermato la sua partecipazione al vertice di Borgo Egnazia. Erdogan ha detto a Meloni che si augura che l’Italia sarà dalla parte giusta della storia e riconoscerà lo Stato di Palestina assumendo una posizione equa come già fatto da Spagna, Irlanda e Norvegia.

Oggi il ministro degli Esteri Antonio Tajani ha dettoo che “Noi siamo favorevoli al riconoscimento della Palestina ma deve avvenire quando ci sarà un territorio già unificato e chiaro. Deve essere un mutuo riconoscimento: due popoli e due stati, Israele che riconosce la Palestina e la Palestina che riconosce Israele. Siamo favorevoli ad un percorso, finita la guerra, che possa anche prevedere una presenza delle Nazioni Unite che aiuti alla formazione di uno Stato che unifichi Gaza e la Cisgiordania. In modo che ci sia una fase di transizione”.

L'articolo Telefonata Meloni-Erdogan. La premier lo invita al G7, il presidente turco le chiede di riconoscere la Palestina proviene da Il Fatto Quotidiano.

Di F. Q.