“Bisogna complimentarsi con gli avversari politici quando realizzano qualche cosa di buono. Quindi vorrei complimentarmi con la signora Meloni perché, come tutti gli italiani sanno, da stamattina il prezzo della benzina è dimezzato ed è stata tolta l’Iva sui pannolini e gli assorbenti! Grazie!”.

Sono intervenuto a Restart su Rai 3 dicendo proprio questo, l’effetto sugli esponenti del governo presenti è stato interessante! Sicuramente anche Schlein avrebbe un grande vantaggio se iniziasse a prendere in giro il governo! L’ironia è più potente dei discorsi complicati.

Andiamo al sodo: “Signora Meloni, tanto di cappello al suo governo che è riuscito ad alzare le pensioni minime a mille euro al mese!”; “Signora Meloni, a nome di tutti gli italiani vorrei ringraziarla per aver aumentato le spese militari! Ci sentivamo minacciati e ora siamo più tranquilli perché abbiamo più carri armati! E la tranquillità fa bene alla salute, tant’è che sono diminuite le liste di attesa negli ospedali. Gli italiani stanno molto meglio!”; “Signora Meloni, anche se non sono d’accordo con Lei devo ammettere che aver cancellato il Reddito di Cittadinanza ha portato alla diminuzione della povertà! Un milione di famiglie si sono alzate dal divano e hanno cominciato a darsi da fare! E i risultati si vedono: non ci sono più code di fronte alle sedi della Caritas che distribuiscono cibo! Grazie Signora Meloni! Grazie Giorgia!”.

L'articolo Se fossi Schlein prenderei in giro il governo: l’ironia è più potente dei discorsi complessi proviene da Il Fatto Quotidiano.